Tag

, , , , , ,

Children of Beslan

Buon Anno amici,
oggi mettevo in ordine varie cose nel cassetto, così, da buona “casalinga in vacanza”, facevo il resoconto dell’anno passato per lasciare spazio a quello appena cominciato. Tra le montagna di foglie ho trovato la recensione di un documentario, preparato tre anni fa per la prova di ammissione al Corso di Laurea Magistrale in TV e Cinema … Ma che sorpresa … e  non potevo non riportare il testo qui, ovviamente.

Allora, parlavo di un documentario che mi aveva affascinato ancora quando studiavo all’università il corso di giornalismo. Un documentario realizzato dalla BBC nel 2005 che raccontava la storia dei bambini di Beslan, una piccola città in Russia.

“Children of Beslan” è il titolo del documentario che raccomando con tutto il cuore di visionarlo.

Quindi, il documentario è stato realizzato e trasmesso dalla BBC nel 2005 e si riferisce alla strage e al massacro di centinaia di persone, tra i quali molti bambini di una scuola nell’Ossezia del Nord da parte di separatisti ceceni. Il primo giorno di scuola, 1 settembre,  i bambini accompagnati dai genitori parteciparono ad una cerimonia e all’improvviso vennero tenuti in ostaggio per tre lunghi giorni, privati di acqua e di cibo da terroristi che presero d’assalto l’istituto scolastico. L’accaduto viene raccontato attraverso l’esperienze e le testimonianze dei bambini sopravvissuti, rivisitando i luoghi in compagnia dei giornalisti nei quali persero gli affetti più cari rivivendo tragicamente quei terribili momenti. Ogni bambino con estrema perizia racconta il proprio vissuto e le morti alle quali dovettero assistere.

Mi sono chiesta perché la BBC abbia realizzato un documentario dove dei minorenni debbano rispondere alle domande dei giornalisti, rivivendo quei terribili momenti, come ad esempio, un ragazzino di otto anni faceva da guida ad un giornalista indicando il luogo dove suo padre veniva barbaramente ucciso, oppure una bambina raccontava come i quei momenti sua madre la tranquillizzava dicendole che era solo uno reality show.

La regista del documentario mette bene in evidenza le vite spezzate di quei poveri bambini e di quelli diventati adulti precocemente, persone private dalle loro emozioni perché da quel giorno emozionarsi significa ricordare eventi catastrofici e dolorosi. La BBC e i suoi giornalisti con questo documentario avevano l’obiettivo di risvegliare la coscienza umana in un mondo dove oggi la gente è sempre più presa da se stessa, insensibile ai drammi umani.

Il documentario “Children of Beslan” è stato realizzato da BBC il 1 settembre 2005, diretto da Ewa Ewart e Leslie Woodhead, nel 2006 riceve la nomination a BAFTA Awards ed Emmy Awards, anche alla Royal Television Society (RTS) in UK. Il successo ottenuto ha permesso la proiezione nelle maggiori reti televisive del mondo. Addirittura con il passare degli anni è diventato materia di discussione nelle università di Giornalismo ed oggetto di formazione per tutti gli aspiranti giornalisti professionisti.

Se sono riuscita a convincervi che questo documentario merita di essere visto, ecco qui potete vederlo integralmente >>>

Annunci